Acido Citrico: che cos’è, a cosa serve e dove si acquista

Acido Citrico: che cos'è, a cosa serve e dove si acquista

L’acido citrico è un composto che si può trovare naturalmente in numerosi alimenti. Soprattutto è presente in elevate quantità all’interno degli agrumi. Viene largamente adoperato anche dall’industria alimentare per le sue proprietà emulsionanti e conservanti, viene indicato nell’etichetta dei cibi con la sigla E330 (si trova all’interno di prodotti come succhi di frutta, marmellate, vino e aceto).

Inoltre si può acquistare sotto forma di polvere o granuli, in diversi punti di vendita. Il prodotto si presenta in forma granulare, bianco ed inodore, solubile in acqua e grazie alle sue caratteristiche trova tantissimi usi in casa.

Indice Pagina

A cosa serve l’acido citrico?

Oltre che per l’impiego alimentare, l’acido citrico è utilizzato anche per la produzione di detergenti per la casa e per il corpo. Difatti è il prodotto per eccellenza per quanto riguarda le pulizie ecologiche e svolge la sua azione con piccole quantità ma con grande efficienza.

Inoltre, trova utili impieghi anche nell’ambito dell’agricoltura allontanando dalle piante i parassiti nocivi,  e nel campo della farmacologia, offrendo ai prodotti farmaceutici una gradevole effervescenza. Rispetto ai più comuni prodotti industriali, l’acido citrico vanta di essere un detergente naturale, quindi non inquinante.

Si può utilizzare come:

  • Anticalcare per sanitari, da usare su tutte le superfici lavabili, sui sanitari e sulle piastrelle, ne occorre circa 150 g ogni litro d’acqua (3,5 litri con 500 g). Appena disciolto in acqua  elimina efficacemente il calcare più ostinato. Applicare direttamente la soluzione sulla superficie con uno spruzzino, lascia agire per qualche minuto, e poi risciacquare.
  • Ammorbidente per lavatrice, da adoperare come un normale ammorbidente, è necessario versare 100 ml della soluzione nella vaschetta della lavatrice (200 g ogni litro d’acqua). Il vantaggio dell’acido citrico è che non lascia alcun residuo di detersivo nel bucato,per di più rende i capi morbidi in modo più efficiente rispetto a qualsiasi altro ammorbidente.
  • – Disincrostante per lavastoviglie e lavatrice, è ideale per la manutenzione di questi elettrodomestici. Occorre soltanto versare un litro di soluzione direttamente nel cestello e avviare un programma ad alta temperatura, una volta al mese.
  • Brillantante. Funge da brillantante per la lavastoviglie, perché ha la capacità di fare splendere piatti, cristalli, posate e argenteria. Bisogna diluire un misurino di prodotto in un po’ d’acqua sufficiente da versare nella vaschetta, e dopo azionare la  lavastoviglie.
  • Detergente vetri, per fare splendere i vetri è sufficiente prendere uno spruzzino da 250 ml, aggiungere acqua e un misurino di acido citrico. Agitare vigorosamente e vaporizzare sul vetro da pulire, come un normale detergente.
  • Lucida i metalli, l’acido citrico è un ottimo alleato ecologico per far brillare i metalli come l’argenteria. Diluire in una bacinella un misurino di prodotto e immergere gli oggetti da lucidare.
  • Sgorgante per scarichi intasati, è  efficace per rimuovere gli ingorghi dagli scarichi, per disinfettare, per eliminare le macchie e le tracce di calcare dal WC. Potete utilizzare questo metodo periodicamente per mantenerli puliti ed efficienti. Occorre versare nello scarico 100 gr di bicarbonato di sodio e subito dopo una soluzione ottenuta da 200 ml d’acqua bollente e 30 gr di acido citrico.

Dove acquistare l’acido citrico

L’acido citrico si trova in farmacia, nei negozi bio e in alcuni di quelli specializzati per le pulizie, oppure è possibile acquistarlo online dove si trovano offerte molto interessanti nel caso in cui ne occorre una quantità maggiore. All’incirca una confezione di acido citrico da 1 kg costa 10 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here