Allergie Primaverili: come combatterla con gli esercizi Yoga

Allergie Primaverili: come combatterla con gli esercizi Yoga

Con l’arrivo della stagione primaverile, arrivano anche le allergie. Proprio così,  la primavera oltre ad avere effetti benefici sulla nostra mente e a favorire la rinascita del corpo, dall’altra parte porta in alcuni soggetti  asma, congiuntivite, naso chiuso e la rinite, presentando questa bellissima stagione come una delle più fastidiose da affrontare.

Solitamente i sintomi con cui si rivelano le allergie riguardano: gli occhi (congiuntivite, arrossamento, gonfiore, prurito, bruciore), il naso( raffreddori, sinusiti, riniti), le vie respiratorie (irritazione, arrossamento, bruciore, asma, costrizione), la cute (arrossamento, dermatite, eczema, orticaria) e altro come ad esempio dolori di stomaco, vomito, diarrea o stitichezza, vertigini, sudore freddo, vampate di calore.

L’attività fisica non può sopprimere i fastidiosi effetti delle allegrie, bensì alleviarli. Ad esempio attraverso lo yoga, questa pratica ha molti effetti positivi sull’organismo. Ovviamente, è inutile pensare che svolgendo una posizione yoga si eliminerà l’allergia, e non si deve nemmeno pensare allo yoga come sostitutivo della terapia.

Esercizi yoga che possono alleviare questi fastidi

Lo yoga insegna il profondo rilassamento, avvia la concentrazione, sostiene il raggiungimento dell’equilibrio psico-fisico e accompagna il controllo della respirazione. È risaputo che lo stress ricade sulla qualità della risposta immunitaria dell’organismo,  pertanto occorre intendere lo yoga come un percorso diretto a ottimizzare vari aspetti di voi stessi, compresa la salute.

Lo yoga, quindi può essere d’aiuto in caso di allergie, rendendo migliore la respirazione e attenuando così i vari sintomi che spesso l’accompagna. Sussistono posizioni yoga capaci di massaggiare il diaframma, rendere liberi i polmoni dall’aria stantia e bilanciare il flusso ascendente e discendente dell’aria dalle narici destra e sinistra del naso.

Ecco qualche esercizio yoga per aiutare a contrastare l’allergie primaverili.

La meditazione: yoga e meditazione stabilizzano il sistema immunitario e stimolano la produzione di anticorpi. Oltre a ciò la meditazione opera sulla mente e allontana le energie negative psico-emotive, che col passare del tempo portano un’azione distruttiva anche sul corpo. La meditazione riveste un compito fondamentale nei processi di guarigione.

Matsyasana: questa “posizione del pesce”, riesce ad aprire la gola e i polmoni. Appena starete in questa postura, noterete fin da subito dei benefici immensi. Aprendo il torace ( posto in cui si ammassano tutte le tensioni, ansie e preoccupazioni durante il giorno) occorre fare entrare nuova energia abbandonando le energie negative accumulate. Questa posizione riesce a fare stare meglio la gola e i polmoni offrendo nuova luce nel volto.

Salamba-Sarvangasana: è la posa a candela con supporto, una delle posizioni più efficaci per migliorare il respiro soprattutto durante le allergie di stagione. Grazie a questa postura si riescono a massaggiare i muscoli della gola e degli altri organi mediante una respirazione forte ed attiva chiamata ujjayi pranayama (espirando si contraggono i muscoli della gola producendo un sussurro profondo). Qunado si entra nella posizione a candela, occorre molta calma in quanto è diffusa la sensazione di “mancanza d’aria” soprattutto fra gli individui che soffrono di asma o ansia. Bisogna ascoltare il corpo e con tranquillità si otterrà la posizione.

Pranayama: prana=respiro, yama=controllo. In questa posizione occorrono le gambe incrociate, la schiena, le spalle e le palpebre ben rilassate, e le mani con il palmo rivolto verso l’alto. Si comincia respirando secondo una respirazione yogica completa oppure eseguire nadi shodhana pranayama. Controllando il respiro si riesce ad imparare a gestire al meglio lo stress e l’ansia, e anche a migliorare i sintomi delle allergie di stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here