Baby Hair: cosa sono, come pettinarli e come si rimuovono

Baby Hair: cosa sono, come pettinarli e come si rimuovono

Conosciuti ulteriormente col denominativo di capelli nani, ossia ciocche sottili e accorciate che spesso di sviluppano all’altura del cuoio, sono i baby hair.

Alquanto brutti da vedere, ad oggi rappresentano un orientamento per quanto concerne l’acconciatura.

Indice Pagina

Cosa sono i baby hair?

Noti ulteriormente come capelli nani, risultano essere dei capelli alquanto accorciati e sottili che si presentano in determinate aree del corpo quali la zona della fronte, del cuoio capelluto, del collo e attorno alle orecchie.

Seppur rientrino nell’area naturale di crescita del capello, i baby hair non si sviluppano nel medesimo modo e pertanto tendono ad essere ritenuti incontrollabili per quanto concerne le acconciature.

Codeste ciocche alquanto ispessite risultano rintracciabili specialmente nei soggetti mediterranei, latino americani e africani, in quanto hanno capelli maggiormente imbruniti che sottolineano i baby hair. Questo no sta a significare che risultino manchevoli nei soggetti aventi ciocche bionde e chiare.

Al fine di tenere sotto controllo i baby hair, risulta opportuno fare code di cavallo, chignon oppure trecce. Dunque, la fronte risulterà priva di capelli cadente e rintracciare la compresenza di capelli nani risulterà maggiormente esemplificata.

Codesti si presenta in quanto capelli che subentrano nella giovane età e presentano una finalità alquanto accurata, similare alla peluria complessiva. Riscaldare il corpo, assimilare il sudore ed ovviare che la pelle risulti produttiva per qualunque arrossamento.

Seppur subentrino nel corso dell’infanzia, i capelli nani risultano presenti ulteriormente nell’età adulta. Le medesime celebrità presentano i capelli nani. Differenti risultano essere i nominativi delle star aventi superficialmente alla fronte codesti capelli. Tra queste, rientrano Jennifer Lopez, Rihanna e Alicia Keys, celebrità che ultimamente hanno appreso come sfoggiare i capelli nani con acconciature all’ultima moda.

Ciò nonostante, vi sono ulteriori che hanno fatto ricorso a metodiche al fine di eliminarli totalmente. Fra queste rientra Kim Kardashian, la quale si è sottoposta al laser al fine di modificare la propria attaccatura capillare.

Il cambiamento risulta essere visibile. Al di là di questo, sorgenti accertate affermano che l’imprenditrice ed ereditiera si sia pentita di codesto trattamento data la popolarità ed il successo che hanno poi ottenuto i baby hair.

A tal proposito, Kylie Jenner ha deciso di presentare i propri capelli nani con sicurezza e genuinità. Generalmente la raccomandazione risulta essere quella di ovviare la divinizzazione di codesti particolari, annessi capelli nani, i quali, sebbene vengano sottovalutati, favoriscono l’unicità e la specialità della persona.

Come pettinare i baby hair

Seppur i baby hair risultino non controllabili, risulta possibile consultare un parrucchiere oppure fare ricorso a tutorial rintracciabili in internet. Difatti, seppur inizialmente li si voleva nascondere in qualsiasi modo oppure eliminarli con metodiche particolari, ad oggi i capelli nani tendono ad essere presentati con piacere mediante acconciature particolari ed eleganti.

Risultano difatti presenti sulle passerelle e sfoggiate da modelle le quali, mediante gli stili vari, hanno conferito ai baby hair una tendenza all’ultima moda. In merito alle metodiche di pettinatura, seppur non risulterà possibile fare ricorso a parrucchieri specializzati, risulterà tuttavia risolvere la problematica facendo utilizzo di:

  • pettine
  • lacca
  • gel

dando così vita ad acconciature particolari che sfoggino scritte, forme ed ulteriori decori. Il risultato conclusivo risulterà particolarissimo e incentiverà la differenziazione fra i molteplici styling presenti per strada. Nel caso in cui non si sappia in che modo dare inizio all’acconciatura, risulterà possibile fare ricorso a molteplici immagini e tutorial presenti sui siti internet.

Come rimuovere i baby hair

Oggi giorno, mediante le svariate tecnologie nel campo dell’estetica, risulta probabile operare per quanto concernei baby hair e dunque rimuoverli piuttosto che abbassarne l’evidenza. Le metodiche di rimozione, momentanee oppure durevoli, risultano svariate e maggiormente efficienti.

Molteplici risultano essere le metodiche così come differenti sono gli strumenti adoperati, quali:

  • rasoio, utilizzando una lametta al fine di rimuovere i capelli nani sebbene non risulti essere la metodica maggiormente vantaggiosa. Naturalmente, successivamente alla rasatura, i baby hair appaiono assente, sebbene risulti essere soltanto momentaneo il risultato, in quanto dopo pochi giorni risulterà possibile evidenziare ridotte ciocche che subentreranno sull’attaccamento della fronte. L’esteticità, difatti, si presenta maggiormente imbrunita e brusca, presentandosi similare alla barba degli uomini. Risulta pertanto essere una metodica che aggrava la condizione
  • ceretta, codesta metodica di eliminazione dei capelli nani, sebbene si presenti efficiente, non risulta essere raccomandabile. Anzitutto, presentandosi i baby hair sulle aree maggiormente sensibili del corpo, la depilazione con la cera si presenterà una metodica alquanto dolente, correndo il pericolo di subentro di microtraumi e arrossamenti, soprattutto sulla fronte. In aggiunta, si presenta difficoltoso differenziare i capelli nani dagli altri capelli all’altura dell’attacco, pertanto l’eventualità di togliere codestii risulta essere considerevole, causando danneggiamenti piuttosto che esiti benevoli. Generalmente, la ceretta non rappresenta una metodica conclusiva, in quanto, susseguentemente a poche settimane, sarà evidente un ulteriore subentro di ridotte ciocche
  • pinzetta, alquanto dannosa per la salute del cuoio capelluto
  • laser, conclusiva metodica seppur alquanto efficiente e sicura. Risulta essere maggiormente costosa seppur efficiente per l’eliminazione dei baby hair. Codesta metodica opera sul bulbo pilifero. Nel caso in cui si faccia ricorso a codesta tecnica, risulta raccomandabile consultare un centro specializzato avente specialisti che avranno le conoscenze per quanto concerne la raccomandazione relativa al miglior trattamento della condizione. Spesso, affinché duri la rimozione e la fronte si presenti rimossa da qualunque ciocca, risulta essenziale fare ricorso a 8 trattamenti, in base al quantitativo di capello da eliminare. La singolare controindicazione, al di là del costo, risulta essere legata alla mancata reversibilità del procedimento, pertanto susseguentemente alla rimozione, i capelli nani non cresceranno nuovamente e bisognerà apprendere la convivenza con l’innovativa e uguale attaccatura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here