Colostro: che cos’è, proprietà e dove si trova

Colostro: che cos'è, proprietà e dove si trova

Quando parliamo di colostro, dobbiamo ricordare che questa terminologia era utilizzata nella lingua latina, con la quale attraverso questo termine andava a rappresentare la crescita.

Il colostro risulta essere solido, cremoso e inoltre ha un colore giallino, viene prodotto dalle mammelle delle donne in gravidanza, risulta essere molto efficace anche perché tende ad innalzare le difese immunitarie del neonato, anche perché è il primo alimento che quest’ultimo va ad assumere al momento della nascita attraverso l’allattamento. Nei primi giorni, risulta avere un colore giallo, ma con il trascorrere dei giorni tende a svanire fino al raggiungimento del bianco.

Pur non avendo la stessa potenza del latte di mucca, risulta essere efficace e proteico, inoltre si mostra oleoso e con grassi in modo da consentire l’adeguata crescita del neonato nel primo anno di vita.

Proprietà del colostro

Le proprietà di questa proteina risultano avere un’importanza avanzata che consento lo sviluppo del neonato e del suo sistema immunitario. In genere per apportare benefici all’interno del corpo, vengo assunti anche integratori, che contengo questa proteina, in modo da sviluppare le difese immunitarie e difendere il sistema intestinale.

Si tratta di una proteina caratterizzata da una vasta presenza di sali minerali e vitamine, come ad esempio possono essere la vitamina A, D, K e B12.

  • proprietà immunitarie, tende a migliorare alcune componenti presenti all’interno del sistema immunitario, come ad esempio possono essere i linfociti, l’immunoglobuline generalmente quelle A, una cerchia di anticorpi specifici. Inoltre vanno anche a migliorare una serie di fattori di quello che è il sistema immunitario innato, come la lattoferrina e la lisozima;
  • proprietà accrescitive, è caratterizzato da una serie di elementi fondamentali per il rinforzo del sistema immunitario e di tutte quelle che sono le sue diverse funzioni. I fattori di crescita legati ai fibroblasti, risultano essere utili per la ricomposizione della pelle, fattori che consentono la crescita dei macrofagi, hanno utilità per lecellule spazzine, fattori di crescita endoteliale vascolare, fattori di crescita insulino-simile consentono il miglioramento della crescita del neonato, dei suoi muscoli e anche della cartilagine;
  • proprietà proteiche e vitaminiche, si tratta di una sostanza che introduce anche la produzione di alcune proteine come l’albumine, permette l’arrivo di varie sostanze che si trovano nell’organismo, ma consente anche di espellere i cataboliti attraverso le urine. Consente l’arrivo della vitamina A, del retinolo, che risulta essere una fonte fondamentale per l’apporto, per l’immagazzinare e la differenza delle varie cellule e inoltre anche utile per la vista.

Dove si trova il colostro

Come abbiamo detto si tratta di una proteina, che si sviluppa nelle mammelle delle donne in gravidanza, queste ultime hanno la capacità di generare dai 7 ai 120 miliardi di colostro al giorno in quanto la ghiandola mammaria lo va a produrre in senza freni e senza soffermarsi su quello che è il peso del neonato e di quelle che sono le sue esigenze a livello nutritivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here