Come educare un animale domestico a dormire nella propria cuccia

Come educare un animale domestico a dormire nella propria cuccia

Il cane è il migliore amico dell’uomo, ma ci sono alcune razze di cani che a causa delle loro grandi dimensioni non possono dormire all’interno della casa, inoltre, se dove si vive è presente un cortile,  l’ideale sarebbe installare lì una buona cuccia per il cane.

Tuttavia, dopo aver trovato il posto giusto dove collocare la cuccia, verrà il compito di educare il vostro animale domestico a dormire nella sua casetta.

Seguendo alcune semplici istruzioni, questo processo sarà più facile, più veloce e meno traumatico per tutti, anche per voi.

Come procedere per abituare un animale domestico a dormire nella cuccia

  • Primo passo: creare un ambiente sicuro all’esterno.

È necessario sistemare la cuccia in un luogo sicuro, in modo che il vostro amico a quattro zampe sia protetto dal sole, dalla pioggia e dal vento. Inoltre, dovrete assicurarvi che il cortile abbia una recinzione abbastanza forte e sufficientemente alta, in modo che il vostro animale non possa saltare oltre e lasciare il vostro giardino.

Se nella zona in cui vivete ci sono animali che potrebbero danneggiare il vostro (come serpenti o scorpioni), è preferibile portarlo all’interno della casa, perché per lui fuori non sarebbe un luogo sicuro.

  • Secondo passo: acquistare una buona casetta per il cane

Per far sì che il vostro animale domestico voglia stare nella sua cuccia, deve essere molto confortevole e piacevole, che sia adatta alle proprie dimensioni, in modo che non sia scomodo, un posto dove si possa ricreare al suo interno un ambiente simile all’interno della casa, che tanto gli piace. E’ possibile aggiungere coperte o cuscini lavabili, e anche qualche vostro vecchio indumento con il vostro odore, per farli trascorrere piacevoli notti fuori dalla vostra abitazione.

  • Terzo passo: incoraggialo ad entrare nella cuccia di notte

Quando è già ora di andare a letto è necessario incoraggiare il vostro animale a rimanere all’interno della sua cuccia, fatelo facendovi aiutare dal suo guinzaglio, è meglio!

Invogliatelo utilizzando qualcosa da mangiare, così da attirare la sua attenzione e incoraggiarlo ad entrare, cercate di non forzarlo, in realtà l’idea è di farlo entrare per sua volontà.

Siamo franchi, la prima notte e forse qualcuna dopo sarà difficile, ma con il tempo, lentamente si adatterà e abituerà a comprendere che è quello il suo posto, dove potrà dormire e riposare e che sarà molto confortevole e sicuro.

Insegnate al vostro animale domestico a dormire in casa, per rendere la transizione dell’andare a dormire in cuccia più facile.

Se è abituato a dormire in casa o addirittura nel vostro letto o in quello di un membro della famiglia, non aspettatevi che si adatti fin dal il primo giorno anzi, potrà aspettarvi un gioco di tira e molla che potrebbe non portare al risultato sperato…

Dovrete iniziare questo processo lentamente, a poco a poco, prima dovrà imparare a dormire fuori dal vostro letto,  poi imparare a dormire sul pavimento, in seguito dovrete portarlo fuori dalla stanza, magari facendolo dormire nella zona lavanderia o sempre in una zona interna della casa, ma lontano dalle stanze da letto. Infine potrete provare a portarlo fuori dalla casa nella sua cuccia.

L’animale sarà più disposto ad assecondarvi, se seguirete questi semplici passi, sarà più invogliato e tutto senza necessariamente dover passare attraverso improvvisi e per lui sconvolgenti cambiamenti radicali.

Assicuratevi di mettere sempre acqua e cibo vicino la sua cuccia, in modo che abbia sempre del cibo. In più, è cosa importante da non sottovalutare, che la cuccia sia in grado di essere facilmente pulita, in modo da evitare la proliferazione delle pulci ed eliminare l’eventuale odore di urina o di feci. Insegnare al vostro animaletto a dormire nella sua cuccia richiede molta pazienza e dovrete dedicargli del tempo. Se poi desiderate mantenere il vostro cane, gatto o quello che sia all’interno della casa è una vostra decisione, vedrete come nel lungo periodo, anche lui dormirà più tranquillo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here