Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie con rimedi naturali

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie con rimedi naturali

Come rimuovere il cattivo odore dalla lavastoviglie? Se non è più possibile aprire la lavastoviglie senza sentire un forte odore di muffa e di uova marce, e anche i vostri piatti hanno un cattivo odore, è arrivato il momento di seguire qualche buon consiglio per  eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie…con  pochi e semplici passaggi.

Spesso è proprio la mancanza di manutenzione, la causa principale dei cattivi odori che provengono dalla lavastoviglie, quindi, per rimuoverli occorre controllare e pulire le diverse parti di essa: filtro, bracci di lavaggio, guarnizioni e cestello.

Indice Pagina

Pulire i vari pezzi  della lavastoviglie

Come pulire il filtro

Dopo ogni utilizzo, il filtro della lavastoviglie deve essere lavato e risciacquato sotto l’acqua corrente. Di solito i cattivi odori vengono quando questo filtro risulta intasato dai residui di cibo.

Per pulire il filtro occorre prima assicurarsi che la lavastoviglie sia spenta, quindi una volta aperta la macchina, tirare il cestello dal basso, svitare il filtro (sotto l’elica) e pulirlo prima sotto l’acqua corrente e, se è troppo sporco, con una spazzola e del detersivo per i piatti, per poi sciacquarlo sotto il rubinetto. Prima di avvitarlo nuovamente, assicuratevi che la griglia su cui poggia il filtro sia ben pulita.

Pulire i bracci di lavaggio

I residui di cibo accumulati possono ostruire i fori dei bracci di lavaggio (gli ugelli spruzzatori). Se è possibile smontarli senza difficoltà, rimuoveteli e lavateli sotto il getto d’ acqua del rubinetto. In caso di difficoltà, non insistere e pulite i fori con uno stuzzicadenti.

Pulire la guarnizione della macchina

A volte l’odore sgradevole della lavastoviglie deriva dalla guarnizione ammuffita dello sportello della lavatrice. Potete pulirla utilizzando un panno in microfibra che avrete inumidito con aceto bianco e risciacquate.

Pulire accuratamente il cestello la lavastoviglie

Pulite l’interno della macchina passando velocemente, senza mai insistere, con una spugna inumidita con una soluzione di bicarbonato di sodio e acqua calda (un cucchiaio di bicarbonato per una ciotola di acqua calda). Si può utilizzare il bicarbonato di sodio, versandone un pò direttamente sulle stoviglie da lavare, prima di cominciare il programma stabilito.

Se le pareti della lavastoviglie sono coperte da depositi bianchi, non tentare di rimuoverli, piuttosto bisogna fare un lavaggio della lavastoviglie vuota, impostando un programma breve, senza detersivo, ma con 2 litri di aceto bianco o aceto di mele, questi eliminano i cattivi odori, soprattutto quelli di uovo o di pesce.

Non solo la vostra macchina non avrà più un cattivo odore, ma sarà anche decalcificata e i vostri piatti brilleranno. In alternativa, potete utilizzare frequentemente  250 ml di aceto bianco, versato in un bicchiere nella parte superiore della lavastoviglie per poi avviare un ciclo di lavaggio completo.

Una buona manutenzione della lavastoviglie

Per evitare ulteriori problemi e i cattivi odori, ogni 2 mesi circa riempite il serbatoio di sale per lavastoviglie ( oppure il normale sale grosso), questo non deve mai mancare in quanto assorbe il calcare dell’acqua del lavaggio. Bisogna riempire questo grande foro chiuso con un tappo a vite all’interno della lavastoviglie con circa 2 kg di sale rigenerante.

Ricordate di rimuovere sempre i residui di cibo dalle stoviglie, risciacquando rapidamente le stoviglie sotto il rubinetto prima di collocarle nella macchina.

Utilizzate il detersivo in polvere anche a basse temperature. Ma soprattutto, ogni due o tre mesi, fate funzionare la lavastoviglie, vuota con detersivo,  meglio se con un programma di breve durata, versando direttamente in macchina dai 2 ai 3 litri di aceto bianco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here