Come eliminare l’odore di fumo in casa e dai vestiti con rimedi naturali

Come eliminare l’odore di fumo in casa e dai vestiti con rimedi naturali

L’odore di fumo è uno degli odori più sgradevoli e duraturi che si diffondono in uno spazio chiuso. Oggi andremo ad imparare insieme alcuni trucchi per eliminare l’odore di fumo in casa, pulendo con dei rimedi naturali. Non sono difficili e vi daranno grandi soddisfazioni. Ricordate che una cattiva qualità dell’aria in casa è un serio rischio per la vostra salute.

Oltre ad essere un odore caratteristico della casa dei fumatori, l’odore del fumo in generale e del tabacco in particolare, impregnano l’ambiente domestico di coloro che mantengono questa cattiva abitudine di fumare in casa o di lasciare i mozziconi di sigaretta nel posacenere, per non parlare dei vestiti che sono “assorbiti” del tutto di questo sgradevole odore.

Indice Pagina

Come migliorare la qualità dell’aria in casa

Per ottimizzare la qualità dell’aria nel vostro appartamento, è necessario aprire le finestre almeno una volta al giorno. L’odore di fumo è il più difficile da eliminare perché si impregna facilmente in tutti i tessuti della casa: tende, copridivani, coperte, vestiti, mobili ecc… indipendentemente dal fatto che la casa sia ben ventilata.

Per questo motivo, un primo passo essenziale per garantire l’aria fresca nella vostra casa, è quello di lavare le tende molto spesso, perché sono le più predisposte ad assorbire gli odori, per cui anche il fumo. Lavatele con dei prodotti naturali profumati, conserveranno a lungo la fragranza,spargendo odore in casa.

Altro passo importante, è trovare una soluzione per eliminare l’odore di fumo da tappeti e dai divani. Occorre versare del bicarbonato sopra che poi toglieremo con una spazzola e con l’aspirapolvere. Invece, potete eliminare l’odore dai mobili pulendo con il sapone di Marsiglia e qualche goccia di olio essenziale di menta ( oppure qualsiasi altra fragranza di vostro piacimento).

Per evitare l’uso di sostanze chimiche tossiche, dopo aver lasciato la stanza ad aerare, una buona idea è usare l’aceto bianco che viene versato in un contenitore posto su un termosifone, che rimarrà durante la notte per assorbire l’odore del fumo.

Altri rimedi facili da usare sono la scorza d’arancia secca o lo zucchero posti in un piattino. Anche il vecchio metodo della nonna di lasciare del carbone di legna in un contenitore intorno alle camere e in macchina (quando non si guida) per una settimana è efficace. Il carbone di legna assorbe bene gli odori e quindi anche l’odore del fumo di sigaretta.

Come eliminare l’odore di fumo dai vestiti

Anche per i vestiti è necessario esporli all’aria aperta, ciò aiuta a eliminare l’odore di fumo, ma se quest’ultimo persiste, potete conservare i vestiti in una busta di plastica con un sacchettino di lavanda per qualche giorno, questo farà andare ogni traccia di fumo e di qualsiasi sgradevole odore. Per i capi di abbigliamento che lo consentono, basta lavarli con dell’acqua e il bicarbonato oppure aceto, l’odore andrà via.

Anche la biancheria da letto deve essere pulita con particolare cura, in quanto il fumo può permeare a lungo; è quindi indispensabile procurarsi bustine di lavanda da mettere negli armadi e nei cassetti, ma anche nelle stanze per contrastare questo odore e garantire aria fresca nella stanza in cui si dorme.

Infine, un semplice consiglio a cui nessuno pensa: spegnere le luci. Attirano il fumo e “riscaldano” anche gli odori (anche di cibo) che profumano di bruciato. Si consiglia anche di tenere in casa alcune piante che  sono conosciute per essere in grado di mantenere l’aria più pulita come: l’azalea, la begonia, la Felce di Boston o il Lily of Peace.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here