Come fare i capelli mossi con diverse tecniche fai da te

Come fare i capelli mossi con diverse tecniche fai da te

Una bella capigliatura con riccioli morbidi, onde selvagge e glamour è un sogno? Sì, ma un sogno molto più facile da realizzare di quanto si pensa, perché contrariamente a quello che possiamo credere, fare i capelli mossi è molto facile!

Le onde danno una nota molto dolce e femminile al viso delle donne. Dal parrucchiere non ci sono problemi, ma se vogliamo farli in casa dobbiamo applicare alcune tecniche e trucchi per rendere più sinuosi quei capelli tendenzialmente lisci.

Indice Pagina

Capelli mossi: utilizzare semplicemente la treccia

Fare una treccia per chi ha i capelli lunghi o mediamente lunghi, dona una morbidezza naturale.

Da eseguire quando i capelli sono ancora bagnati o leggermente umidi, sarà sufficiente fare una o più trecce, a seconda delle dimensioni delle onde che si vogliono ottenere.

Ovviamente la perfezione sarebbe quella di lasciare asciugare i capelli all’aria aperta. Tuttavia se andiamo di fretta, e abbiamo bisogno che la nostra acconciatura sia pronta in poco tempo, possiamo usare un asciugacapelli, per poi passare la piastra sulla treccia stessa, così le onde sono assicurate.

Ma utilizziamo sempre un termoprotettore per proteggere i capelli dal calore, alla fine dell’operazione slegando le nostre trecce, magia: avremo delle bellissime onde naturalissime!

Capelli mossi: utilizzare un fissante e asciugare i capelli a testa in giù

Dopo aver lavato i capelli con i nostri prodotti preferiti, applichiamo il balsamo solo sulle lunghezze ma senza eccedere (troppo renderebbe il capello pesante e impedirebbe di ottenere l’ effetto mosso desiderato). Lasciamo che le dita scivolino tra i capelli o utilizziamo un pettine di legno a denti larghi. Per assicurare un maggior volume alla chioma, asciughiamo i capelli a testa in giù.

Una volta asciutti, separiamo i capelli per ciocche e applichiamo il siero o la schiuma specifica per i capelli mossi. Il prodotto non va passato su tutta la lunghezza dei capelli, ma solo dalla metà proseguendo verso le punte.

Capelli mossi: ferro arricciacapelli

Se vogliamo realizzare delle onde che sembrano naturali e rilassate, meglio usare un ferro arricciacapelli dalle grandi dimensioni. Un difetto di questo metodo, è il risultato delle onde troppo regolari, ma si può ovviare a questo e per dare un effetto “beach hair” di successo, alternare le dimensioni del ferro e dare un effetto leggermente arruffato.

Capelli mossi: gli immancabili bigodini

Teniamo sempre mente una regola, cioè per ottenere una ciocca piccola dobbiamo utilizzare un bigodino piccolo, mentre per realizzare una ciocca grande, il bigodino sarà largo e l’effetto più simile a una morbida onda. Dobbiamo solo arrotolare i capelli dalla punta alla radice e fissarli con dei becchi d’oca. Al termine asciugare i capelli con l’asciugacapelli e il diffusore, e l’acconciatura sarà pronta.

Capelli mossi: i torchon

Lavare i capelli e tamponarli leggermente con un asciugamano per eliminare l’eccesso di umidità, anche se non completamente. Dopo aver applicato un prodotto per eseguire acconciature mosse, dividete la chioma in piccole ciocche, che saranno attorcigliate su loro stesse, e fissarle sulla testa. Asciugare con il diffusore e in pochi minuti le onde saranno pronte. Passare delicatamente le dita tra i capelli e voilà la chioma ondulata è pronta!

Capelli mossi: col gambaletto in nylon

Proprio così, il classico gambaletto questa volta non va usato ai nostri piedi!

Occorre tagliare la punta della calza, realizzare una coda da cavallo in alto e inserirla nella calza. Si procede arrotolando il calzino su se stesso, iniziando dalla lunghezza, a formare un classico chignon attorcigliato. Volendo si potrebbe anche uscire di casa, l’acconciatura non mostrerà nulla di insolito, oppure preparala prima di andare a dormire e lasciarla in posa tutta la notte.

Una volta sciolto il tutto, la capigliatura sarà da favola!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here