Come fare in casa Brillantante per Lavastoviglie: cosa occorre

Come fare in casa Brillantante per Lavastoviglie: cosa occorre

È una situazione comune, capita di togliere i piatti e pentole dalla lavastoviglie e ci si rende conto che molte di esse hanno tracce di sporco. Oppure, i bicchieri spesso escono biancastri o non così lucidi come quando li si lava a mano. No, la lavastoviglie non è rotta. Ma potreste non usarla come dovreste.

Ci sono alcune regole di base che non tutti conoscono sull’uso di questo apparecchio.  Ad esempio non bisogna sciacquare le stoviglie prima di metterle nell’apparecchio, meglio rimuovere sempre i resti di cibo con una spatola morbida o un  pezzo di carta, senza farli passare attraverso il rubinetto. Questo ha a che fare con l’efficacia del detersivo, che ha bisogno di avere del grasso nelle pentole per poter lavare meglio. Infatti, i detersivi per piatti funzionano con enzimi che agiscono, quando rilevano lo sporco.

Se lavate i piatti in lavastoviglie e non riuscite a resistere all’uso del brillantante per farli asciugare più velocemente e senza macchie, allora perché non farlo fatto in casa con prodotti naturali, piuttosto che industriali? La differenza tra l’uno e l’altro è importante perché, tanto per cominciare, con il prodotto che preparate a casa ridurrete l’impatto ambientale,  si tratta di un prodotto privo di zinco e dei profumi che di solito sono contenuti in alternative industriali.

Inoltre, con il prodotto domestico avrete un vantaggio economico e, voi avrete quella sicurezza di sapere perfettamente quali prodotti sono stati a contatto con i vostri piatti e bicchieri, durante la pulizia in lavastoviglie.

Ingredienti per un Brillantante con acido citrico

Se avete il coraggio di provare questa opzione, avrete bisogno solo di tre ingredienti per rendere i vostri piatti e bicchieri scintillanti:

Soluzione di acido citrico al 15%. Basteranno circa 150 grammi di questo prodotto, che potrete trovare nei grandi supermercati, nelle farmacie o nei negozi specializzati.

Un litro d’acqua, distillata o bollita in precedenza. Alcune gocce di olio essenziale a scelta, meglio con delle proprietà antibatteriche, in quanto non solo fornisce aroma, ma rafforza anche l’azione disinfettante del vostro lavaggio.

Per preparare il brillantante basta mescolare i tre prodotti e assicurarsi che l’acido citrico sia ben disciolto. Una volta pronto, il passo successivo sarà quello di trasferirlo direttamente nella vostra lavastoviglie.

Questo brillantante avrà certamente un maggiore potenziale di utilizzo. Le sue proprietà di rimozione del calcare possono renderlo un grande alleato per la messa a punto delle macchine. Per fare questo, non esitate a lavare con un litro di questa soluzione ogni due mesi e sarete sicuri di rimuovere qualsiasi residuo di calcare e detersivo che impedisce alla vostra lavastoviglie di funzionare al massimo delle sue prestazioni.

Aceto per lucidare i piatti

L’aceto, uno dei prodotti che non può mancare in casa per una pulizia ecologica, può essere efficace anche per sostituire i brillantanti industriali. Tuttavia, molti avvertono che il suo utilizzo regolare potrebbe finire per danneggiare l’elettrodomestico.

Tuttavia, l’aceto a questo scopo ha anche i suoi sostenitori che raccomandano, naturalmente, di evitare l’uso dell’aceto nello scomparto del detersivo e di versarlo nel luogo appropriato per il brillantante.

O in alternativa mettere una piccola ciotola con aceto bianco (non più di 200 ml), in cima al cestello della lavastoviglie. Selezionare il ciclo di risciacquo e vedrete come piatti e bicchieri escono senza macchia. E, soprattutto, aprite la porta della lavastoviglie al termine quando non è presente più il vapore.

Oltre a tutto ciò, è importante controllare il livello del sale almeno ogni quindici giorni, in quanto ciò contribuisce a ridurre la durezza dell’acqua. Se, per rendere il vostro lavaggio delle stoviglie ancora più sostenibile, potete aggiungere un detersivo naturale al brillantante domestico.

Una volta fatto il lavaggio di pulizia, è il momento di riporre i bicchieri e le stoviglie. Non è banale, dal momento che uno dei più importanti dettagli per le nostre bevande o di qualsiasi pezzo di vetro per farlo durare più a lungo e incontaminato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here