Come pulire ed igienizzare i cuscini: tipologie e manutenzione per ogni tipo di cuscino

Come pulire ed igienizzare i cuscini: tipologie e manutenzione per ogni tipo di cuscino

In ogni casa troviamo sempre presenti i cuscini, siano essi appoggiati sul letto o sul divano. Anche se costantemente utilizzati, non sempre ci si sofferma a pensare alla loro pulizia, il che è molto importante perché consente di conservarli più a lungo, cambiandoli sporadicamente, e di conservare la loro forma di partenza.

I cuscini risultano essere anche un oggetto ornamentale, in quanto donano maggiore stile all’ambiente, viste le svariate forme, e più colore. Per quanto concerne invece i cuscini che normalmente adoperiamo per dormire, questi non posseggono solo differenti forme, ma anche differenti caratteristiche, come quelli ortopedici, maggiormente comodi ed ergonomici. Scopriamo insieme le modalità di manutenzione.

Indice Pagina

Manutenzione per ogni tipo di cuscino

Come accennato, i cuscini sono reperibili non solo in differenti forme, ma anche di differenti tipologie, ed ognuna di queste necessita di una diversa manutenzione. Vediamone qualcuna.

Cuscini in piuma

I cuscini sono reperibili con imbottitura in piume, i quali sono molto soffici, ed al contempo assorbono maggiormente gli odori, sudore polvere. Le medesime regole valgono anche per i cuscini con imbottitura di lana, anche se sempre meno usati. Questi sono molto morbidi e si adattano facilmente all’anatomia del corpo, proprio grazie al contenuto di piume d’oca o d’anatra.

Anche se tra i migliori, questi al contempo sono il nemico principale di chi soffre di allergie. Per cui, come tenere sempre puliti ed igienizzati questi cuscini?
Scopriamolo subito:

  • Battere con vigore ogni giorno i cuscini, cosicché la polvere in superficie possa volare via.
  • Lavarli in maniera più meticolosa, ciò una volta al mese, ponendoli in lavatrice, prediligendo un lavaggio a bassa temperatura, non superando i 40°.
  • Se non si intende utilizzare la lavatrice, è possibile lavarli immergendoli in una bacinella dalle grandi dimensioni, oppure all’interno della vasca, ponendoli in ammollo soltanto con saponi delicati.
  • Per asciugarli, se si vuole adoperare un’asciugatrice, le tempistiche non devono superare i 20 minuti, mentre esposti all’aria, questi dovranno essere posti in un luogo molto soleggiato, perché se non asciugati correttamente, potranno emanare un cattivo odore di umidità.

Effettuati i passaggi, toccherà riporli nelle federe, prima però assicuratevi di stendere ed allargare bene le piume, cosicché ritorni di nuovo morbido e gonfio.

Cuscini sintetici

I cuscini sintetici sono composti da fibre traspiranti, per cui tendenti ad assorbire in minor misura sporco polvere. Solitamente questa tipologia di cuscino la si suole consigliare ai soggetti che soffrono di stati allergici. 

Per tenere questi cuscini sempre puliti, si consiglia un lavaggio ogni 2/3 mesi da effettuare in lavatrice, privo di detersivi, oppure in ammollo nella medesima modalità. Per trattare i cuscini sintetici, si consiglia di andare a vaporizzare una soluzione composta da acqua ed aceto, per poi lasciar asciugare correttamente. Disinfettando la superficie, si noterà che l’odore d’aceto sarà andato via.

Cuscini in memory foam

I cuscini in memory foam sono sicuramente quelli più moderni, in quanto fatti proprio in spugna a memoria, ovvero un particolare materiale composto da schiuma sintetica, il quale si va ad adattare a qualsiasi forma anatomica, ritornando poi alla sua forma originaria, senza mai perderla.

Questa tipologia di cuscini risultano essere completamente anallergici, e qualche volta si possono reperire in lattice, anch’essi resistenti e molto adattabili. Una corretta manutenzione potrà avvenire al seguente modo:

  • Evitare il lavaggio in lavatrice
  • Munirsi di una bacinella, riempendola di acqua tiepida
  • Porre all’interno un bicchiere di bicarbonato e del sapone delicato
  • Tamponare il cuscino con una spugna, facendo maggiore pressione lì dove si trova la macchia
  • Far asciugare per bene in un’area molto calda o soleggiata.

Il può effettuare questo passaggio ogni 3/4 mesi.

Consigli utili per la manutenzione dei cuscini

Quando si acquista un cuscino, questo è sempre munito di un’etichetta, dove possibile trovare tutte le varie modalità di lavaggio. Nonostante ciò, è bene sapere che vi sono delle regole, le quali sono le medesime sia per guanciali che per cuscini.

Lavaggio in lavatrice

Prima di procedere con un lavaggio in lavatrice, è bene presentare alcune accortezze:

  • Rimuovere le federe dai cuscini, prevalentemente se colorate, così si eviterà di scambiare i cuscini con il medesimo colore.
  • Assicurarsi che la cerniera sia ben chiusa, onde evitare che le piume escano al di fuori.
  • Prediligere un programma per capi delicati, con temperature non superiori ai 40°.
  • Prediligere saponi neutro, e quindi più delicati, evitando quelli che contengono candeggina.

 Lavaggio a mano

Per un corretto lavaggio a mano dei cuscini è importante:

  • Mettere i cuscini in ammollo, in bacinelle o vasca, per 3/4 ore.
  • Avvalersi di saponi delicati, allo stesso modo del lavaggio in lavatrice.
  • Evitare l’uso di ammorbidente. 
  • Al fine di strizzare bene i cuscini, rimuovendo correttamente l’acqua in eccesso, si consiglia di adoperare un asciugamano, avvolgendovi per bene il cuscino, girandolo con vigore.
  • Far sì che il cuscino si asciughi del tutto.

Rimedi della nonna

Oltre i consigli sopra citati, ne esistono alcuni sempre in voga e soprattutto sempre funzionanti. Stiamo parlando dei rimedi della nonna:

  • Per smacchiare, igienizzare o semplicemente lavare i cuscini, prediligere bicarbonato oppure aceto. Questi valgono per tutti i tipi di cuscini sopra elencati, e si può optare per questi prevalentemente se si è alle prime armi e non si vuole rischiare con la lavatrice.
  • E’ possibile usare l’acqua ossigenata quando si ha un cuscino bianco con macchie giallastre.
  • Tutte le nonne posseggono un battipanni, rimedio tra i più efficaci per scacciare la polvere, prevalentemente se i cuscini sono di quelli morbidi in lana o di piume.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here