Cosa Mangiare e cosa Evitare prima di fare nuoto

Cosa Mangiare e cosa Evitare prima di fare nuoto

Nel nuoto, ci sono delle buone regole da seguire per quanto riguarda l’alimentazione, durante l’allenamento e nelle competizioni in piscina. Di solito, l’allenamento nei giorni feriali richiede di praticare il nuoto al mattino presto, oppure all’ora di pranzo o alla fine della giornata.

Purtroppo, questi sono esattamente i tempi in cui lo stomaco urla perché ha fame! Per migliorare il comfort e l’efficienza della seduta e della giornata lavorativa, è quindi importante trovare il modo e il momento giusto per mangiare.

Praticate questo sport in tarda mattinata o mezzogiorno? Se la sessione si svolge meno di 4 ore dopo la colazione, non è necessario mangiare, a condizione che abbiate consumato una colazione completa. Basta bere regolarmente durante la mattina per rimanere ben idratati. Se la sessione si svolge per più di 4 ore dopo la prima colazione, prendere in considerazione la possibilità di consumare uno spuntino 2 ore prima. L’ideale è mangiare una manciata di frutta secca o una barretta energetica.

Cosa mangiare prima e dopo il nuoto

Quali sono gli alimenti energetici vi aiuteranno a nuotare più a lungo, e quali evitare? Ecco come mangiare in modo intelligente, prima e dopo il nuoto.

Cosa mangiare prima di nuotare

Gli alimenti ricchi di carboidrati complessi, come la pasta integrale, le patate dolci e il riso integrale, sono ottime fonti di energia per i nuotatori. Una dieta ricca di zuccheri lenti vi darà l’energia necessaria per nuotare più a lungo, ma la digestione sarà più lenta. Se avete bisogno di un po’ di energia prima del nuoto, bisogna scegliere una combinazione di proteine magre e carboidrati: i frullati sono perfetti per fornire al vostro corpo tutti i nutrienti di cui necessita, senza sovraccaricare l’apparato digerente.

I datteri sono ottimi per stimolare l’energia prima dell’allenamento perché contengono una grande quantità di zuccheri naturali. Sono anche facili da digerire e non pesano sullo stomaco prima dell’allenamento. Concedetevi un po’ di tempo (ipoteticamente fino ad un’ora) prima di immergervi in piscina, per evitare di sentirvi gonfi. Se invece state praticando nuoto per perdere peso, scegliete una quantità bassa di grassi e a basso contenuto calorico prima dell’allenamento o una porzione più piccola per perdere quei chili più velocemente.

Cosa mangiare dopo il nuoto

E’ molto importante mangiare dopo l’allenamento, anche se il vostro obiettivo è quello di perdere peso. Dai 20 ai 30 minuti dopo l’allenamento, potete assumere una miscela di proteine rigeneranti muscolari e carboidrati, in grado di ripristinare il glicogeno. Dopo una nuotata, potete anche scegliere una barretta proteica, frutta o yogurt. Per un pasto leggero, scegliere: il burro di mandorle su torte di avena, burro di noci, banana, miele su pane tostato.

Altrimenti dopo l’allenamento, optate per un piatto di patate dolci cotte, abbinate con proteine magre come per esempio il pollo, il tacchino o il pesce. Nuotare al mattino stimola il metabolismo per il resto della giornata. Ricordate di tenere a portata di mano alcuni spuntini sani per evitare carenze energetiche

Alimenti da evitare per i nuotatori

Evitare gli alimenti grassi prima di tuffarsi in acqua: saranno più difficili da digerire e possono causare indigestione,  gonfiore o disagio durante il nuoto. Evitare anche il tè o il caffè perché hanno proprietà diuretiche e non promuovono una buona idratazione.

Bere durante la sessione

Sì, bere prima, durante e dopo l’allenamento. Tutte le forme di attività fisica vi faranno sudare, compreso il nuoto, anche se non tanto in acqua fredda quanto all’aria aperta. La disidratazione può influire sul livello energetico e sulle prestazioni. Quindi, prendete una bottiglia d’acqua e lasciatela sul bordo della piscina.

Attenzione: consultare sempre un operatore sanitario prima di iniziare qualsiasi programma nutrizionale o di formazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here