Dieta dei Gruppi Sanguigni: funziona veramente? Cos’è e come funziona

Dieta dei Gruppi Sanguigni: funziona veramente? Cos’è e come funziona

La Dieta dei Gruppi Sanguigni è l’ ultima innovativa scoperta nel mondo dell’ alimentazione e del benessere che fin da subito ha scatenato curiosità e forti polemiche in tutto il mondo.

Questo trattamento di origini italo-americane è frutto di numerose e meticolose ricerche che sostengono il legame tra il consumo di determinati alimenti con i vari gruppi sanguigni e quindi la possibilità di personalizzare la propria dieta in base al proprio gruppo sanguigno per ottenere maggiori benefici dall’ alimentazione. Scopriamo ora qualcosa in più!

Indice Pagina

Dieta dei Gruppi Sanguigni che cos’è e come funziona

La Dieta dei Gruppi Sanguigni è stata ideata e strutturata dal Dr. Peter D’Adamo che nel suo libro L’Alimentazione su misura spiega in che cosa consiste questo trattamento, sostenuto inoltre in Italia dal Dr.Mozzi.

La Dieta Ematica afferma che nel sangue come nel DNA, esistono tracce genetiche in grado di influenzare l’ assunzione e gli effetti derivanti dal consumo di determinati alimenti.

E’ quindi il gruppo sanguigno, in base ai cibi consumati, ad incidere sul nostro metabolismo e sul nostro peso.

Inoltre il Dr. D’Adamo asserisce che bisogna evitare ingredienti che contengono Lectine che entrati nell’organismo potrebbero intaccare i globuli rossi provocando squilibri ormonali e la nascita di intolleranze.

Le Lectine sono un particolare tipo di proteine che attaccando l’Apparato Digerente provocando infiammazioni,  squilibri nel livello di Ph, squilibri nella flora batterica causando indigestioni.

E’ quindi bene fare attenzione ai cibi ricchi di questa gamma di proteine come legumi, pomodori, arachidi, soia, latte e uova.

Come funziona la Dieta dei Gruppi Sanguigni?

Esistono tipi di gruppi sanguigni a ciascuno dei quali è legato il consumo di determinati alimenti :

  • GRUPPO A, prevede l’ assunzione di una dieta di stampo Vegetariano poichè si associa spesso con Apparato Digerente molto fragile e soggetto a squilibri; prediligete quindi cibi freschi soprattutto frutta, verdura, semi ed evitate il consumo di carne, latte, e farinacei. Supportato l’ alimentazione con pratiche di rilassamento come lo Yoga e lo Stretching facendo attenzione alla respirazione così da ridurre i livelli di stress e distendere i muscoli.
  • GRUPPO B, è molto pià equilibrato rispetto al gruppo A perchè si basa su una dieta Onniovora ricca di carne, uova, verdure e latticini limitando invece il consumo di arachidi, grano, pollo, lenticchie. E’ necessario un sport più intenso che puà variare dall’ ateltica, ad una pedalata in bicicletta o ad una nuotata.
  • GRUPPO 0, è associato ad un robusto apparato immunitario e perciò necessita di un’alimentazione ricca di proteine animali perciò molta carne, pesce e verdura ma bisogna ridurre il consumo di formaggi e cereali. Coloro che hanno il gruppo 0 sono soggetti a problemi alla Tiroide e necessitano di un’intensa e costante attività fisica, particolarmente indicato è il nuoto .
  • GRUPPO AB, è un gruppo abbastanza raro e prevede un mix di alimentazione ( A e B) e impone una ridotta assunzione di carni rosse, insaccati, caffeina favorendo il consumo di pesce, verdura, frutta, latticini. Particolarmente benefico per chi ha questo gruppo ematico  risulta essere lo Yoga, il Tennis e il Tai chi.

Menu giornaliero della Dieta dei Gruppi Sanguigni

Ecco a voi un esempio, in base ai vari gruppi, di menu giornaliero della Dieta dei gruppi Sanguigni:

GRUPPO A:

-Colazione: spremuta di arancia, una mela, 2 fette biscottate integrali e una noce.

-Pranzo: Pasta integrale con mix di verdure di stagione e un filo d’olio extravergine.

-Cena: tonno con insalata al limone.

GRUPPO B:

-Colazione: Thè caldo con zucchero di canna, biscotti integrali e frutta .

-Pranzo: Insalatona di verdure, olio di extra vergine d’oliva e carote

-Cena: Carne magra, pollo, con mix di verdure bollite.

GRUPPO AB:

-Colazione: frutta, the verde e cereali.

-Menu: Pesce fresco o tofu.

-Cena: Insalata e formaggi stagionati.

GRUPPO O

-Colazione: frutta fresca, mandorle, thè.

-Pranzo: pesce con pane di quinoa.

-Cena: zuppa di carne con bruschette secche.

Cosa dicono gli esperti sulla Dieta dei Gruppi Sanguigni

Le ricerche del Dr. D’adamo hanno sin da subito suscitato reazioni contrastanti nell ambito medico-scientifico creando una spaccatura tra i sostenitori e i più scettici che criticano l’infondatezza scientifica degli studi effettuati.

Ecco tra i sostenitori il parere di :

Paola Buccarella, nutrizionista: “Dal mio punto di vista ed esperienza personale la dieta dei gruppi sanguigni è da tenere in considerazione ma sempre all’interno di una valutazione a 360 gradi del soggetto stesso. Però mi sento in dovere di sottolineare questo: io sono assolutamente convinta che qualsiasi schema dietetico o alimentare decada di fronte alla meravigliosa complessità dell’essere umano nella sua totalità e che, quello che dobbiamo fare, è ascoltare il nostro corpo che ci comunica, con il suo linguaggio ‘non verbale’.”ù

Tra i più critici riportiamo qui alcune dichiarazioni:

Nancy Rahanama, medico bariatrico, “Non vi è alcuna spiegazione per sostenere un legame tra il gruppo sanguigno di un individuo e le loro interazioni con determinati alimenti e peso”

L’ American Journal of Clinical Nutrition affermò in una dichiarazione :”Attualmente non esistono prove per convalidare i presunti benefici per la salute delle diete del gruppo sanguigno”.

L’ ultima parola, poichè ogni persona ed ogni caso sono diversi, spetta solo a voi !

Consigli e controindicazioni sulla Dieta dei Gruppi Sanguigni

Prima di intraprendere la Dieta dei Gruppi Sanguigni è sempre bene fare un semplice controllo, perciò si consiglia di fare le analisi del sangue e delle urine e di recarsi dal proprio medico di base per un controllo.

Fate attenzione se siete:

  • in allattamento
  • in gravidanza
  • minorenni
  • allergici e/o intolleranti a determinate sostanze

Questa dieta non presenta particolari controindicazioni tranne nel caso del gruppo O c’è il rischio di eccedere con l’assunzione di proteine e quindi intraprendere erroneamente una dieta ipercalorica.

E’ molto importante supportare il trattamento Dei Gruppi Sanguigni con una costante Attività Fisica che può consistere sia in una semplice passeggiata sia in una corsetta o pedalata in bicicletta per circa 30 minuti in modo da stimolare il metabolismo, ridurre i livelli di stress, purificare il corpo dalle tossine e ristabilire l’ equilibrio psico-fisico.

Ricordatevi che il nostro organismo deve essere sempre ben idratato perciò prendete la buona abitudine di bere almeno 1,5l di acqua al giorno evitando così problemi di ritenzione idrica, cellulite e secchezza della pelle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here