Dieta Mimo Digiuno: funziona veramente? Cos’è e come funziona

Dieta Mimo Digiuno: funziona veramente? Cos'è e come funziona

La Dieta Mimo Digiuno rappresenta la frontiera dei rimedi naturali nella lotta alla perdita di peso, all’invecchiamento, e a tutti quei fattori che danneggiano la nostra pelle e il nostro corpo.

Quanti di noi, purtroppo, sono ossessionati dalle diete. Non è solo per motivi di estetica, ma ad essi sono correlati anche quelli di salute. Esistono tanti tipi di diete e con non pochi sacrifici per chi le fa.

Ma i risultati, per essere evidenti, richiedono tempo! Ma non è finita qui. Bisogna poi impegnarsi, e quindi altre privazioni, per mantenere il peso forma. E allora perché non tentare con la Dieta Mimo Digiuno Valter Longo? Scopriamo ora qualcosa in più?

Che cos’è e come funziona la Dieta Mimo Digiuno?

La Dieta Mimo Digiuno è nata dal medico Valter Longo che attraverso lo studio di fenomeni osservati sulla popolazione mondiale e dopo anni di ricerca ha dato vita ad un innovativo ed efficace sistema benefico per il nostro organismo.

Questa dieta si fonda sulla restrizione calorica controllata, limitata e il digiuno. Si tratta di ingannare il corpo pensando che stia digiunando, limitando così i mali della vecchiaia.

Si basa su un regime:

  • ipocalorico
  • basso contenuto di zuccheri
  • basso contenuto proteico
  • ma ricca di grassi insaturi che hanno un effetto anti-aging.

Essa è così chiamata perchè imita gli effetti positivi del digiuno, ovviamente molto limitato nel tempo.Il corpo si comporta in maniera intelligente sfruttando i grassi viscerali, cioè addominali, e anche il cervello impara ad adattarsi alla nuova situazione.

La Dieta Mimo Digiuno si basa soprattutto su cibi liquidi: zuppe, minestroni ma anche frutta secca, cibi secchi.

Un dieta del genere di base prevedere:

  • colazione con frutta secca, aranciata o thè, barretta proteica secca o 2 fette biscottate
  • pranzo minestroni e zuppe da integrare con crackers
  • sera insalata, noci, e cibi secchi

Benefici della Dieta Mima Digiuno

La Dieta Mimo Digiuno aumenta il potere delle cellule di proteggere il corpo dalle malattie croniche e cardiovascolari; elimina le cellule danneggiate e nello stesso tempo le ringiovanisce. Questo trattamento è ottimo per cercare di limitare i danni e gli effetti collaterali di terapie invasive e dolorose.

Inoltre è un ottimo rimedio per ridurre stress, purificare l’ organismo dalle tossine, perdere peso e donare tonicità e lucentezza alla pelle.

La Dieta di Valter Longo è unica nel suo genere perchè ha una durata molto breve e un’ intensità molto elevata.

La durata varia dai 5 ai 10 giorni nei quali bisogna ridurre gradualmente e giornalmente l’ ammontare di calorie consumate. Il trattamento può poi essere ripetuto ogni 3-4 mesi in base alle proprie esigenze.

Consigli e controindicazioni per la Dieta Mima Digiuno

Considerata l’intensità della Dieta è sempre bene affidarsi al proprio medico di base o ad uno specialista del settore per modellare il trattamento sulle proprie esigenze.

Questa dieta è assolutamente da evitare se si è:

  • gravidanza
  • allattamento
  • problemi cardiaci
  • se si è minorenni
  • se si hanno carenze di vitamine
  • se si hanno particolari allergie

Inoltre è sempre bene idratare il corpo bevendo molta acqua. Per aumentare l’ efficienza della Dieta Mima Digiuno è consigliabile avere uno stile di vita sano evitando bevande alcoliche, fumo di sigarette, cibi fritti.

Potrete aumentare i benefici praticando anche attività fisica come una semplice camminata di 1 ora o 30 minuti di corsa leggera.

Prima di iniziare quindi ricordatevi di farvi le analisi del sangue e delle urine così da controllare che sia tutto in ordine.

Cosa dicono gli esperti riguardo alla Dieta Mima Digiuno?

Generalmente la Dieta Mima Digiuno  ha ottenuto un ottimo riscontro e notevoli apprezzamenti dal mondo della ricerca e della salute.

Ecco a voi alcune delle opinioni e testimonianze dirette di medici e specialisti:

  • Dr. Renato Facchini: “Apprezzo molto il lavoro fatto dal dottor Longo in questi ultimi 20 anni e più che si basa sulla restrizione calorica. Il messaggio che ha portato è molto importante perché è riuscito a dimostrare scientificamente quanto sia importante la restrizione calorica nel controllo dell’ormone della crescita (IGF-1), una delle principali cause di accrescimento tumorale”.
  • Dr. Targhetta: “La dieta mima-digiuno non è indicata in gravidanza, in allattamento e nei bambini (a meno che non siano obesi!), nei soggetti a rischio di anoressia nervosa, negli anziani cardiopatici. Effetti collaterali? Non ne vedo se non piccoli fastidi (mal di testa, stanchezza, nausea, ecc.) legati alla restrizione calorica.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here