Montalatte: che cos’è, tipologie, come funziona e quali son i miglior modelli

Montalatte: che cos'è, tipologie, come funziona e quali son i miglior modelli

Conosciuta anche col denominativo di cappuccinatore, è il montalatte, ossia un utensile avente la capacità di far arieggiare il latte conferendo al medesimo voluminosità e schiuma.

Che cos’è il montalatte?

Si presenta come un dispositivo di ridotte dimensioni avente la capacità di dare vita a schiume di latte addensate e uniformi, similari a quelle del cappuccino preparato al bar.

Risulta difatti essere un utensile esemplificato da usare, presente in differenti modelli. La selezione è strettamente legata all’uso che si vuole fare, alle dimensioni che si vogliono e al piacere soggettivo, contrariamente al costo che va dai 10 euro ai 50 euro. I montalatte di ridotte dimensioni ad immersione hanno lo scopo di fungere da sbattitori elettrici e risultano adoperati al fine di realizzare salse, drink e bibite contenenti latte aromatizzato.

Non necessitano di molto spazio e risultano opponibili all’interno del cassetto delle posate, e solitamente presentano batterie, ovviando dunque l’incursione di cavi. Il montalatte dal costo maggiore risulta avere la capacità di avere differenti funzionalità nonché di un bicchiere dosatore realizzato in acciaio oppure in vetro, avente la capacità di attestare il corretto quantitativo di latte e annessi accessori al fine di realizzare cioccolata e creme dolci oppure salate. L’involucro risulta eliminabile e lavabile in lavastoviglie.

I modelli di montalatte maggiormente particolari permettono di realizzare con facilità e rapidità un eccellente cappuccino, un latte macchiato oppure una cioccolata perfetta, conferendo una schiuma al latte in un ridotto lasso temporale, data la scelta della temperatura ottimale e del sistema di spegnimento autonomo.

I brand maggiormente vantaggiosi si focalizzano sul design, conferendo utensili sofisticati e dalle ridotte dimensioni, idonei ulteriormente al fine di disporli di fianco alla macchina del caffè. Per coloro che invece cercano un montalatte da usare giornalmente e con continuità, risulta raccomandabile fare ricorso a tipi di prezzo maggiormente elevati che permettono di conferire esiti maggiormente vantaggiosi.  Il montalatte tende ad essere adoperato al fine di preparare il cappuccino. Vi sono varie tipologie peculiari di montalatte, ossia:

  • montalatte manuale
  • elettrico portatile
  • montalatte automatico

Tipologie di montalatte

Manuale

Il montalatte manuale vanta di uno stantuffo avente all’esterno un cilindro reticolato. Nel corso del procedimento di montaggio, codesto utensile tende ad essere innalzato e portato verso il basso del bicchiere ricolmo di latte. Il latte tende a colmarsi di bolle d’aria dopo circa 10-20 secondi ca. Codesto utensile risulta utilizzato sotto forma di caffettiera a stantuffo.

Elettrico portatile

Vi sono montalatte elettrici aventi alimentazione a batteria dalla conformazione ablunga che tendono a roteare nel momento della messa in atto. L’utensile azionato tende a formare una sorta di vortice che dà vita a bolle internamente al latte.

Automatico

Il montalatte automatico vanta di una caraffa, una base elettrica e un disco al fine di rendere schiuma il latte. Il maggior numero di tipi vanta di un riscaldamento a induzione al fine di conferire calore al liquido. Opera mediante l’esemplificata pressione di un tasto e si disattiva spontaneamente. Il montalatte di codesta tipologia risulta ottimale al fine di realizzare un maggior numero di bevande nel medesimo tempo.

Come funziona il montalatte

Anzitutto è opportuno verificare che il montalatte abbia la capacità di sviluppare una duplice funzionalità essenziale, ossia quella di riscaldare il latte e di montare il medesimo dando vita ad una schiuma a crema. Vi sono infatti tipi sprovvisti della primaria funzionalità che devono essere scartati.

Bisogna dunque focalizzarsi su dispositivi che permettano di cooperare le duplici funzionalità. Ciò nonostante, qualsiasi tipo al giorno d’oggi presente sul mercato risulta avere codesta particolarità alquanto vantaggiosa e consigliata da coloro che la utilizzano. Primario passaggio antecedente l’esaminazione delle caratteristiche del cappuccinatore risulta essere legato all’importanza della tipologia di latte adoperata.

Al fine di avere una bibita a crema similare al bar, risulta opportuno utilizzare latte interno in quanto maggiormente grassoso rispetto al latte scremato. Il medesimo utilizzo di un latte vegetale oppure sprovvisto di lattosio non permette di conferire una corretta densità a crema al cappuccino.

Quali sono i migliori modelli di montalatte

Risultante essere un elettrodomestico avente la capacità di dare vita ad una schiuma di latte da accompagnare alla propria colazione oppure al fine di realizzare cappuccini, caffè macchiati oppure schiumati, è il montalatte.

Denominato ulteriormente col termine di cappuccinatore oppure schiumatore, i montalatte presenti sul mercato risultano essere: elettrici oppure manuali. La selezione varia a seconda delle necessità e del costo che si vuole affrontare. Al di là del tipo, risulta inoltre essenziale scegliere la dimensione e la struttura del medesimo elettrodomestico. Fra i montalatte maggiormente acquistati sul mercato, vi sono:

Severin SEV9688

Prodotto con modelli di elevato qualitativo e con un’estetica contemporanea, vanta di un involucro in acciaio inox da apporre superficialmente al basamento in plastica riluttante e vanta di una grandezza pari a 700 ml per quanto concerne il riscaldamento e di 350 ml per il montaggio, conferendo la possibilità di preparare 3 oppure 4 tazze di latte nel medesimo tempo.

Adopera un sistema ad induzione che ovvia che il latte vada bruciandosi oppure si incolli al basamento del contenitore. La vantaggiosa manovella presente centralmente incentiva la regolamentazione del calore sino a 65° e le duplici rotelle risultano ottimali al fine di scaldare oppure montare il latte. Risulta adoperato ulteriormente al fine di realizzare cappuccini e cioccolate roventi ed esemplificato da pulire poiché il contenitore risulta lavabile in lavastoviglie.

Vava

Presenta una conformazione maggiormente minimalista ed un’estetica particolare. La struttura vanta di un involucro dalla conformazione a cilindro da porre superficialmente ad un basamento a cerchio da congiungere alla corrente elettrica. Il montalatte incentiva la scelta di una duplice temperatura di realizzazione, fredda e rovente.

Vanta di un’ispezione autonoma della temperatura e la copertura all’interno dell’involucro si presenta antiaderente, al fine di esemplificare i procedimenti di pulitura. Presenta un becco ad angolo al fine di porre il latte ovviando il pericolo che fuoriesca, e presenta ben 2 fruste da usare sotto forma di cambio.

Arendo Milkloud black

Codesta tipologia presenta un’estetica contemporanea ed un involucro dove apporre il latte da sistemare superficialmente ad una base tonda a perno.

Permette di realizzare schiuma con differenti tipi di latte e risulta adoperabile ulteriormente al fine di realizzare cioccolate calde, zabaioni e milkschake.

La dimensione dell’involucro risulta essere di all’incirca 100 ml per quanto concerne la schiumatura e 200 ml per il riscaldamento. Vanta di struttura protettiva dal surriscaldamento e disattivazione autonoma, con un involucro avente un particolare materiale gommato antiscivolo.

All’interno di ciascuna confezione presenta 2 fruste per la realizzazione della schiuma e l’annesso riscaldamento.

Ariete vintage

Alquanto particolare nella sua estetica e nella colorazione pastello, Ariete cappuccinatore vintage ha la capacità di realizzare cappuccini, caffè macchiati e cioccolate calde nonché caffè shakerati e frappè.

Ha la capacità di montare il latte sia a temperature fredde che calde e la dimensione dell’involucro è pari a 140 ml per quanto concerne la schiuma e 250 ml per quanto concerne il riscaldamento.

La potenza è pari a 500 W mentre il rivestimento risulta essere antiaderente ed esemplificato da lavare. Vanta di disattivazione autonoma e presenta all’interno di ogni involucro 2 fruste.

Sedhoom

Diversificato dai tipi antecedentemente presentati, il montalatte Sedhoom risulta essere ad immersione e vanta di una struttura maggiormente esemplificata e semplice da maneggiare.

Montalatte: che cos'è, tipologie, come funziona e quali son i miglior modelli

Realizzato in acciaio inossidabile, il montalatte presenta una maniglia con tasto di attivazione dove congiungere la frusta ideata con duplice molla e adoperabile non soltanto al fine di realizzare latte, caffè e cappuccini, altresì ulteriormente al fine di montare le uova e le creme pasticciere.

Presenta batterie e una frusta rimovibile al fine di esemplificare il lavaggio. All’interno di ciascun involucro risulta inoltre possibile trovare una sola molla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here