Pelle Disidratata: che cos’è e come curarla con rimedi efficaci

Pelle Disidratata: che cos'è e come curarla con rimedi efficaci

La cute protegge il corpo dagli attacchi esterni, denota il nostro aspetto ed il mezzo attraverso il quale espletiamo il senso del tatto.Uno vita movimentata e fattori esterni possono causare perdita di idratazione e nutrizione della cute. Vediamo insieme alcuni metodi efficaci per combattere la disidratazione cutanea.

Durante l’intera giornata la nostra pelle perde all’incirca 500 millilitri di acqua che,unito agli attacchi esterni, porta ad arrossamenti della pelle e la rende anche molto più sensibile. La cute disidratata è un problema molto comune che si manifesta quando la quantità di sebo  e di acqua presente nello stato superficiale della pelle si riduce eccessivamente.

La carenza di questi due importanti elementi comporta una minore luminosità della pelle, la quale, inoltre, diventa poco elastica, grigia e meno  spessa fino ad arrivare a casi un po’ più estremi come la desquamazione cutanea. Una pelle disidratata, inoltre, comporta un accentuarsi delle rughe di espressione e delle odiate zampe di gallina.Quando la pelle, infine, diventa ruvida, squamata  e danneggiata non riesce più a compiere al meglio la sua funzione principale.

I principali fattori che provocano disidratazione quali possono essere?

Alcune persone possono essere predisposte,a causa del loro patrimonio genetico,ad una disidratazione maggiore rispetto ad altre. Chi soffre, infatti, di pelle secca è maggiormente più a rischio di chi invece soffre di pelle grassa. Gli attacchi esteri più comuni, però, che provocano disidratazione sono:

  • intemperie: aria climatizzata e raggi Uv sono una delle cause principali di disidratazione;
  • età: maggiore è l’età e maggiore è il pericolo di incorrere in secchezza e disidratazione della pelle;
  • l’uso di farmaci per un periodo relativamente lungo: l’utilizzo di ormoni( come la pillola) o farmaci chemioterapici e diuretici;
  • Patologie come allergie o ipotiroidismo;
  • Forte stress;
  • Utilizzo di trattamenti di bellezza poco delicati o non adeguati per la tipologia della cute;
  • Alimentazione povera di liquidi.

Come curare la pelle disidratata

Qui saranno elencati i rimedi più efficaci per combattere la pelle secca e disidratata:

  • L’idratazione è la prima arma contro la disidratazione

Fare uso di alimenti ricchi di acqua ed Idratarsi per bene è il primo passo per combattere la cute secca e disidratata.Se praticate molto sport o si è in periodi dell’anno molto caldi, come in estate, la pelle tende a seccarsi molto più facilmente. L’utilizzo di alimenti ricchi di grassi , come omega 3 (pesce, olio di semi e di lino) e omega 6 (olio di vinaccioli, frutta secca e legumi) , e proteine, inoltre, sono essenziali per aiutare la pelle a rallentare il processo di invecchiamento.

  • Prodotti specifici (e giusti) per una buona idratazione

Per evitare la disidratazione cutanea è importante riuscire a nutrirla nella maniera più adeguata. E’ importante fare uso di struccanti oleosi, detergenti che non creino schiuma e l’utilizzo controllato di acqua,soprattutto se calda.Mi raccomando, dopo essere andate al mare,utilizzate sempre un dopo sole. Utilizzate un prodotto contente acido ialuronico, creme che garantiscano un idratazione continua e la ricostituzione  dell’essenziale barriera protettiva che è la cute. Altri prodotti utili sono quelli con un alta concentrazione isotonica– ovvero con la presenza elevata di sali minerali e zuccheri. Creme, quindi, ad alta idratazione, infine, sono essenziali per curare una pelle tirata, raggrinzita.

  • Intemperie e aria condizionata: nemici giurati della pelle

Sole, aria condizionata, vento e umidità sono pericolosi per la cute e non solo per quanto riguarda la disidratazione. Utilizzate sempre un’adeguata crema solare, se si vuole prendere un po’ di sole: i raggi UV possono creare diversi danni come l’invecchiamento precoce.  Evitate il più possibile anche l’utilizzo di aria condizionata che accentua o provoca disidratazione: E’ preferibile, quindi, utilizzare deumidificatori o i vecchi e cari ventilatori. Tuttavia se non riuscite a far a meno del condizionatore utilizzatelo responsabilmente e non raggiungete temperature quasi polari!

  • Evitate di lavare il volto con acqua troppo calda

Utilizza il meno possibile sul vostro viso acqua calda. Temperature troppo elevate tendono a rendere la pelle meno elastica e poco idratata. Il risciacquo con acqua fredda è, invece, un vero toccasana per la cute del vostro volto, in particolar modo se tende a seccarsi e si disidrata con troppa facilità. Mentre risciacquate il viso con acqua fredda, applicate i vari prodotti con movimenti delicati, tocchi energici e allo stesso tempo dolci aiuteranno a riattivare la micro-circolazione. Massaggiare il viso delicatamente, picchiettandolo anche,permette di rigenerare la pelle del viso.

  • Impara a controllare le situazioni di stress

Lo stress, una delle cause della disidratazione, è in realtà causa  di numerosi problemi psicologici e fisici. E’ importante,quindi, riuscirlo a gestire e controllare il più adeguatamente possibile senza esserne sopraffatti. Per iniziare è importante avere tempo per sé. Che sia un’ora o due, che sia al giorno o alla settimana, in quel lasso di tempo scegliete delle attività che vi facciano stare bene: scrivere, fare del sano sport, fare shopping.Non importa cosa ma l’importante è che vi faccia rilassare e farvi stare meglio:tutto ciò che vi fa alzare le endorfine è indicato per combattere lo stress.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here