Rimedi naturali per smettere di russare

Rimedi naturali per smettere di russare

Spesso ci si ritrova alla ricerca di modi per smettere di russare o, peggio, di far russare il nostro rumoroso coniuge. In effetti c’è una gran mole di persone che conoscono la frustrazione di non riuscire a dormire e chiudere un occhio di notte perché chi ci dorme accanto russa sonoramente, ignaro di tutto.

Meglio ancora, vi è mai capitato di essere svegliati dal suono del vostro stesso russare? Bene se questa è una condizione che vivete forse è arrivato il momento di porvi rimedio e cercare di smettere di russare possibilmente con dei metodi naturali e per nulla invasivi.

D’altra parte, quando il russare è grave, oltre a disturbare il sonno, causa insonnia e irritabilità nel povero russatore, oltre che nel malcapitato che si sveglia e rimane insonne a causa del suo russare.

Bisogna evidenziare un fattore importante ai fini della propria salute di russatore: il russare può essere un ottimo indicatore di un problema di apnea nel sonno, questa malattia potrebbe divenire con il passare degli anni, potenzialmente grave, al punto di dover intervenire chirurgicamente ed essere trattata quindi da un punto di vista medico.

Quella che viene comunemente chiamata apnea notturna, è solitamente causata da un’ostruzione respiratoria, che sveglia il dormiente che avverte la mancanza di ossigeno.

Come accennato, il russare può causare insonnia, allora, come facciamo a interrompere questo rumore nasale che disturba il sonno? Il primo passo che può aiutare nella nostra ricerca di smettere di russare è capire perché questo accade.

Per comprenderne il motivo, chi ci dorme affianco è un perfetto aiuto, in quanto attraverso le sue informazioni, possiamo monitorare il nostro russare, ovvero capire a quale “famiglia” di russatori si appartiene, perché ogni russare viene da problematiche diverse.

Ad esempio c’è chi dorme e “russa con  la bocca chiusa“, in questo caso può stare ad indicare la presenza di un problema tra la lingua e i passaggi nasali.

Al contrario invece il russare classico con la bocca spalancata, quasi in maniera insolente per chi gli dorme accanto, può stare a indicare che il tessuto della gola ha le maggiori probabilità ad essere il colpevole del problema, in quanto la gola è parzialmente bloccata.

Una delle cause, può essere la posizione in cui si dorme: dormire sulla schiena spesso fa respirare attraverso la bocca, il che può peggiorare la situazione.

Ultimo in ordine chi russa qualsiasi posizione assume nell’atto di dormire, in questo caso una visita medica potrebbe evidenziare un problema più grave ovvero: l’apnea del sonno.

Ma in definitiva occorre capire se chi russa potrebbe soffocare nel sonno senza rendersene conto, in quanto ciò è dovuto a un tubo di respirazione troppo stretto, che crea una vibrazione durante il passaggio dell’aria, e questo può creare una carenza di ossigeno in chi russa.

Anche la posizione della lingua può influenzare la respirazione, e a volte per smettere di russare potrebbe essere sufficiente modificare la posizione di riposo. D’altra parte se non si risolve il problema è necessario cambiare il proprio stile di vita.

Possibili rimedi

Tra i consigli sul come smettere di russare viene consigliato di dormire, tenendo sollevata la parte superiore del corpo con qualche cuscino in più. In effetti questa posizione impedisce che il tessuto della gola si incurvi e ostacoli le vie aeree.

Un altro rimedio potrebbe essere dormire su un fianco, certo non possiamo essere sicuri di restare  sempre in questa posizione, ma si può tentare abbracciando un cuscino.

Se è presente una congestione nasale è più facile che si inizi a russare, in questo caso meglio  assumere un antistaminico o un decongestionante nasale prima di coricarsi.

Esistono  ormai da anni delle piccole strisce adesive disponibili in farmacia, che aprono delicatamente le narici, aumentando il volume di aria che entra.

Per quanto possibile, rimuovete gli allergeni (polvere, spargimento di animali domestici, muffa) dalla camera da letto, contribuirà ad alleviare la congestione nasale.

Se il russare è stagionale e si è allergici al polline, si può prendere tre tazze al giorno di tè alle ortiche, nota nell’alleviare l’infiammazione causata da allergie ai pollini.

Per evitare che i muscoli della gola si rilassino eccessivamente, meglio fare dei pasti leggeri e perdere peso, due condizioni spesso riducono l’effetto del russare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here