Sapone allo Zolfo: che cos’è, a cosa serve e per quale tipo di pelle è indicato

Sapone allo Zolfo: che cos'è, a cosa serve e per quale tipo di pelle è indicato

Lo zolfo è un elemento chimico essenziale nella costruzione del tessuto connettivo, inoltre è fondamentale per la crescita dei capelli, è utile al benessere della pelle e restituisce forza all’organismo. Le proprietà astringenti, disinfettanti e antinfiammatorie dello zolfo, fanno si che questo minerale sia conosciuto per le sue proprietà guaritrici.

In “oligoterapia” un trattamento (o meglio una serie di terapie), che si basa sulla somministrazione di quantità minime di oligoelementi, lo zolfo è impiegato con altri minerali per aiutare nei cali di concentrazione e di tono mentale. Molto utile per aiutare la crescita dell’autostima nei giovani e nel curare la depressione nelle persone adulte.

Indice Pagina

Sapone allo zolfo: a cosa serve

Lo zolfo è un minerale con un forte odore caratteristico. Nel sapone, la concentrazione è tale che l’odore è leggero, molto meno forte che allo stato grezzo. Il sapone allo zolfo contiene anche oli essenziali noti per le loro proprietà dermatologiche, così come per l’albero del tè, l’alloro e il timo.

Utilizzare il sapone allo zolfo è semplice, occorre soltanto bagnarlo per produrre la schiuma. Dopo averlo appoggiato sulle zone da trattare, deve essere lasciato ad agire per almeno un minuto prima del risciacquo. Si tratta di un sapone particolare, decisamente formidabile. Si dovrebbe provare per poi comprarlo. Ecco alcuni motivi per cui non farne più a meno:

  • lo zolfo è un cheratolitico, cioè asciuga la pelle e rende l’epidermide più sottile, funge da regolatore nell’escrezione di sebo. Inoltre, possiede anche alcune qualità antimicrobiche, difatti uccide i batteri dell’acne Propionibacterium  che causano l’acne, poiché sono intrappolati nei pori del viso;
  • lo zolfo calma le allergie cutanee e aiuta nelle cura della psoriasi. Questi problemi, richiedono l’assunzione di farmaci che spesso causano prurito. In questo caso, il sapone allo zolfo aiuta a ridurre questi sintomi.
  • lo zolfo è funzionale nel curare la dermatite seborroica, una infiammazione cronica della pelle che si manifesta con squame relativamente oleose, macchie rosse, ricoperte da forfora bianca o giallastra. Ma perché lo zolfo dovrebbe aiutare in questi casi?

Le origini della dermatite seborroica non sono stabilite scientificamente… Ma pare che in questo processo sia coinvolto un lievito (Malassezia), a cui piace proliferare in un ambiente grasso. Tuttavia, lo zolfo inibisce la proliferazione di questo lievito, perché lo trasforma in solfato di idrogeno che è tossico per se stesso.

Sapone allo zolfo: come e perché funziona

Il sapone allo zolfo svolge la funzione disinfettante. Questo aiuta ad eliminare i batteri e ridurre la formazione di pus, aiutando la pelle a tornare alla normalità grazie alle sue proprietà regolatrici del sebo. Inoltre, aiuta a lenire l’irritazione, e in questo caso è bene utilizzarlo a giorni alterni per  evitare di seccare troppo l’area trattata.

Si consiglia di acquistare questo sapone (per quanto sia economico) in un negozio biologico oppure farlo da soli . In effetti, non possiamo davvero sapere cosa contiene quello fatto industrialmente.

A quale tipo di pelle è indicato

Per chi desidera utilizzare il sapone allo zolfo, per coloro che hanno una pelle secca, occorre fare particolarmente attenzione, poiché questo sapone elimina l’eccesso di sebo, e di conseguenza può seccare ancora di più la pelle già disidratata. Se invece, nei casi di pelle mista, è bene usarlo solo sulla zona T. La pelle grassa più incline all’acne è quella che maggiormente beneficerà dell’uso del sapone allo zolfo per le sue proprietà astringenti che assorbono il grasso e seccano la pelle.

Il sapone allo zolfo è un prodotto da testare, qualunque siano i problemi della pelle, per questo motivo è raccomandato dai dermatologi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here