Seggiolino auto per bambini: quale scegliere e miglior modelli

Seggiolino auto per bambini: quale scegliere e miglior modelli

Quando diventi un genitore, hai molte domande sull’educazione, gli esempi da dare al tuo piccolo, l’orientamento che prenderai nel tuo futuro e anche la disposizione della stanza del tuo bambino. Ma se c’è una cosa ossessiva che spesso prende i neo genitori è la scelta del suo seggiolino auto economico e di qualità.

Tuttavia prima di iniziare a comparare tra varie offerte è necessario conoscere le normative presenti in Italia  che ne regolano l’uso, che possono variare  sia per la corporatura che per il peso del bambino.

Indice Pagina

Quali modelli di seggiolino auto scegliere

Tra i diversi modelli in commercio, ciascuno si  adatta ad un momento di crescita del bambino, questo per rendere il seggiolino non solo confortevole ma prima di tutto sicuro, per  evitare quanto più possibile problemi seri in caso di incidenti, o brusche frenate.

In Italia, le regole vigenti circa l’utilizzo del seggiolino auto sono segnalate nell’art. 172 del Codice della Strada, dove è sancito  per i bambini l’obbligo di un sistema adeguato di seduta, fino al raggiungimento dei 150 cm, queste regole, si allacciano  alle normative europee ECE R44 ed ECE R129.

In linea di massima, le normative ripartiscono le tipologie di seggiolini auto in 5 differenti tipi, con  riferimento sia al peso, che all’altezza del bambino, fornendo inoltre dei limiti al loro utilizzo.

Non è l’età del bambino a determinare la scelta di un seggiolino, la polizia stradale  decreta la massa corporea e l’altezza come unici parametri da seguire.

Miglior seggiolino auto: 7 regole fondamentali nella scelta

Per i motivi sopra elencati ci sono dunque delle regole che indicano tra tante marche il miglior seggiolino auto.

Prima regola: i seggiolino auto deve rispondere ai requisiti minimi di sicurezza. Questi per legge devono rispettare sempre, le normative più recenti (sia italiane che europee).

Seconda regola: la facilità di utilizzo. La naturalità con cui dovrete installare il seggiolino in macchina deve essere semplice, una garanzia per avere il tuo bambino  al sicuro, senza tralasciare  la chiarezza delle spiegazioni del manuale delle istruzioni.

Terza regola: le cinghie devono essere di facile regolazione. Anche il poggiatesta deve seguire  le fasi di crescita del bambino, oltre che la regolare altezza delle cinghie frontali, questi due  sono tra i requisiti offerti dai  modelli migliori, dove è possibile agire con una mano soltanto, con fibbie dallo sgancio rapido.

Quarta regola: la facilità di pulizia del seggiolino. Quando il bimbo è di pochi mesi è inevitabile che lo sporchi con il latte o i biscotti,  sfortunatamente molti seggiolini auto non sono dotati di un rivestimento rimovibile e quindi non sono lavabili. Un seggiolino auto completamente sfoderabile, con la copertura lavabile in lavatrice, rende la pulizia dello stesso molto più facile da eseguire.

Quinta regola: la comodità. Un seggiolino dotato di una buona imbottitura con un giusto  supporto per la testa, farà si che il bambino faccia dei viaggi sicuri ma anche confortevoli.

Sesta regola: le protezioni  contro gli urti laterali. La possibilità di un supporto laterale fatto con particolari schiume, fa si che la testa sia meglio protetta, così come il collo ed il torace nell’eventualità di un impatto laterale.

Settima regola: verificare il risultato di eventuali test effettuati. Molti seggiolini offrono online dei test che possono aiutare nello scegliere il miglior seggiolino per le proprie necessità esigenze e per la sicurezza del vostro bambino.

L’esperienza di alcune case di produzione è un requisito che va preso in considerazione quando si sceglie un seggiolino per auto, senza dimenticare che a seggiolini della stessa marca corrispondono a caratteristiche e costi diversi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here