Terre Abbronzanti: cosa sono e quali sono le migliori

Terre Abbronzanti: cosa sono e quali sono le migliori

Le terre abbronzanti sono cosmetici in grado di donare al colore della cute un effetto proprio abbronzante.

E’ possibile adoperarle tanto in estate quanto in inverno, per creare il counturing nelle zone del volto meno colpite dai raggi del sole, tipo zigomi e naso, regalando così un effetto sunkissed. 

Indice Pagina

Cosa sono le terre abbronzanti?

Le terre abbronzanti, fra tutti i cosmetici, sono quelle maggiormente indicate per donare alla cute un effetto abbronzante, nonché incarnato luminoso e bello. Queste possono essere adoperate anche per marcare la propria abbronzatura estiva, o semplicemente per donare un effetto abbronzato precedentemente ancora della prima tintarella.

Possiamo quindi definirle in quanto sostitute del blush, visto il colore più scuro dato dai pigmenti illuminanti che regalano proprio questo effetto abbronzante. Come già accennato, le terre abbronzanti possono essere adoperate anche in pieno inverno, così da creare dei counturing in grado di armonizzare i lineamenti del volto.

La scelta della migliore terra abbronzante non risulta essere però una procedura alquanto semplice, in quanto disponibili in differenti formulazioni, quali:

  • in polvere
  • liquide
  • ad effetto naturale
  • “matte”, per rimuovere la luminosità della Zona T
  • con brillantini, per illuminare il volto.

La scelta è importante anche per quanto concerne le tonalità, in quanto disponibili in toni caldi, freddi e neutri, da adattare ovviamente al proprio colorito.

Quali sono le migliori terre abbronzanti?

Ad oggi in commercio è possibile trovare differenti marchi e tipologie di terre abbronzanti, le quali variano per composizione, tonalità, marchio ed ovviamente prezzo. Fra le terre abbronzanti maggiormente scelte dai consumatori troviamo:

  • Estee Lauder, quale terra senza oli, ed applicabile su volto, spalle e décolleté, regalando un colore bronzeo ed illuminante. Presenta una texture in polvere, per cui richiede un pennello per l’applicazione; unica pecca è il prezzo particolarmente elevato, nonostante i clienti ne abbiano lodato la tenuta.
  • Benefit, è una terra matte in polvere, ideale per essere applicata quando si è fuori casa. Questa terra regala un colorito abbronzato e radioso, visto il finish opaco; viene consigliato a chi ha la pelle più chiara.
  • Collistar, quale terra ad effetto seta, che esalta il colore della cute, rendendolo più intenso ed abbronzato. Fra i punti di forza troviamo anche la protezione dai raggi UV e la sua azione idratante.
  • Diego della Palma, quale terra in polvere compatta, che dona al volto quel colorito tipico della prima tintarella. Bisogna chiuderlo dopo l’utilizzo, in quanto tende a seccarsi facilmente.
  • Pupa, quale terra fra le più scelte perché di facile utilizzo e che non crea macchie antiestetiche. E’ uno dei prodotti più indicati perché non provoca allergie e si può usare sia come terra che per il countouring.
  • Professional Matte Bronzer di NYX, che copre tutto il colto e corpo, regalando un effetto abbronzato per l’intero anno. E’ matto, però contiene brillantini che regalano luminosità; lo si consiglia maggiormente quando la pelle è più scura.
  • Kiko, quale terra con vitamina E ed olio d’argan che nutre e protegge la pelle. E’ ideale sulle pelli medie-chiare, regalando così un effetto naturale.
  • Rimmel London, quale terra compatta che regala un naturale effetto abbronzante. E’ un prodotto resistente all’acqua e dalla texture leggera e setosa, nonché resistente ai raggi SPF 15.
  • Maybelline New York, in grado di regalare un effetto sunkissed. All’interno della formula troviamo anche il burro di cacao e pigmenti soffici dalla semplice sfumatura.
  • Facefinity di Max Factor, in polvere a dalla durata più lunga, va sfumata così da riflettere la luce, senza mettere in mostra pori o rughe.
  • Les Sahariennes Bronzing Color Stones della Yves Saint Laurent è indicato per chi il trucco lo applica per professione, in quanto dalla texture cremosa e liscia, che non lascia alcun segno tipico delle polveri; la pecca risiede nel prezzo, però il marchio lascia ben poco all’immaginazione.
  • L’Oréal Paris, quale terra matte che regala un colorito più naturale. Anche gli ingredienti sono per l’84% di origine naturale, tra i quali si annoverano estratto di cocco, burro di mango e cacao. Il prodotto è indicato per le pelli più chiare e sensibili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here